Martedì, 29 Aprile 2014 13:05

É USCITO IL LIBRO!

Oggi un mio sogno, che poi diventò obiettivo, è diventato realtà.

Il mio primo libro oggi si dovrebbe trovare in tutte le librerie d’Italia!

(sicuramente in quelle on line).

Mai e poi mai avrei immaginato che la prima edizione sarebbe stata in italiano. Mai e poi mai avrei immaginato che la strada che mi ha portato qui oggi, sarebbe stata com’è stata. Eppure, eccomi qua…tutte le strade portano a Roma.

In un modo o l’altro, quando immagini, CREI.

Quando hai chiaro il COSA, il COME arriva.

Quando alleni il tuo muscolo del volere, le cose, le fai accadere.

E, tutto questo, oggi per me è una prova chiara e forte!

La strada non è stata facile, per niente. Ma ne è valsa la pena!

Il trucco è FARE, non aspettar di fare. Certo che a volte aspettare va bene, “raccogliersi” va bene, fermarsi va bene, ma dentro un “bigger picture”, come scrivo nel libro. Dentro una cornice chiamata vita. Una cornice senza confini, perché non sappiamo mai dove le strade ci porteranno, sappiamo solo come ci vogliamo sentire quando saremo arrivati a destinazione.

E di arrivi ne avremo tanti, come di partenze, di strade chiuse e curve strette. Fanno tutte parte del percorso, più o meno tortuoso, della meravigliosa vita.

CREA TE STESSA è nato dai miei 45 anni di esperienza di vita. Di cose che ho imparato sulla mia pelle, da 30 anni di vita professionale, dai 7 anni di cambio d’identità e confusione quando diventai mamma, da viaggi per il mondo, da amori e delusioni, e da tanti altri ingredienti, inclusa pura testardaggine!

Perché dovunque vado, o con qualunque donna parli, le tematiche che si presentano sono le stesse. Le insicurezze, quelle! Le ferite, quelle! Le paure, quelle! I voleri, quelli! I piaceri, quelli!

Continuano a ripetersi e non riusciamo a rompere la catena.

Storicamente facciamo gli stessi errori. Credo che oggi ci sia più consapevolezza di prima e penso che noi donne moderne stiamo cambiando ancora una volta la storia. Stiamo ritornando alla nostra essenza e ad esprimere noi stesse al massimo. A permetterci quello che ci meritiamo. Noi, che siamo creatrici di persone, di idee e ideologie, di abitudini e credenze, di amori e paure, di vita, dobbiamo esserne consapevoli.

Cosa stiamo passando alle generazioni future? In un mondo che cambia velocissimamente, i valori, i comportamenti, le credenze saranno le cose che sosterranno il sistema.

Io sono convinta che siamo noi donne a fare la differenza in questo passaggio.

Ecco perché ho voluto condividere con il mondo quello in cui credo e che sono convinta funziona. Un metodo che ti riporta a ri-innamorarti di te stessa e divertirti nel frattempo. A smettere di fare quello che gli altri si aspettano da te e fare quello che va bene a te, per te e le persone che ami.

Spero ti piaccia e possa esserti utile!

Pubblicato in Italiano
Mercoledì, 15 Gennaio 2014 17:22

Si parte con il 2014!

Quando scrivo per il mio blog di solito sono ispirata da cose che mi accadono . Le cose che vedo, sperimento o sento. Prima di partire per le vacanze di Natale, avevo aperti nei miei documenti due articoli. Uno intitolato “La vita è questione di scelte”, e un altro chiamato “Gratitudine”.
Soprattutto GRATITUDINE.
 Ultimamente molto presente nella mia. Tutte le ricerche e letture sulla felicità che mi capitano davanti, concordano che una delle caratteristiche più importanti delle persone che si sentono felici è che sono GRATE.


Quindi cercherò di sposare entrambi i concetti!

Gratitudine e scelte.

La prima cosa che mi viene in mente, e probabilmente anche la tua, è la scelta che uno fa, di essere grato delle cose e di usarle come scusa di ciò che succede piuttosto che piangere sul latte versato.

Poiché si tratta di una scelta per cercare le cose per cui essere grati, piuttosto che cercare le cose che non vanno bene .

La differenza tra le persone di successo e non di successo è che le persone di successo fanno le cose, prendono decisioni verso ciò che vogliono . Fanno delle scelte in base a ciò che li farà sentire meglio . Decidono, un verbo che viene dal latino decidere , tagliare .

E una volta che si inizia a fare le cose che ti fanno sentire bene e meglio con te stesso, continui a farli sempre di più! Questo, detto in modo molto semplice e banale è quello che costruisce la così ambita autostima!



Non appena inizi a fare le cose che ti fanno sentire meglio e che di solito non fai, il tuo cervello e il corpo si rendono conto che è più facile di quanto pensava. Piacendole, poi continua a farlo. Così ci si sente meglio, pensando a modi nuovi per stare bene.


E’ giusto un allenamento mentale, o piuttosto cerebrale. Noi siamo solo animali che ripetiamo in continuazione le cose che sappiamo fare. Cose buone e cattive. Quindi è solo una questione di decidere di cambiare quelle che non ci piacciono o che non sono buoni per noi.



Allora mani all’opera! Vorrei condividere con te due decisioni facili ed efficaci per partire bene con il nuovo anno.

 

Il primo è quello di essere grati.

Non è facile. Una vera e propria pratica di gratitudine dove senti che tutto ciò che ti circonda è lì per te. Che sei parte di un universo più grande che ti guida, ti protegge, del quale sei parte. Come spostare l'attenzione dal “perché - è -successo – a – me!?” a; “Ah! Questo sta accadendo a me, grazie per la lezione, cosa posso imparare da questa esperienza? Come posso crescere grazie a  questo?”.


Il secondo è quello di decidere di permetterti di decidere !



Buffo no? Alcuni di noi non decidono perché non siamo abituati a farlo e quindi non sappiamo come fare!

Quindi sì, permettere te stessa o stesso, di crescere, di cambiare, di rompere gli schemi e le credenze . Una volta che ti permetterai di cambiare, allora farai tutto ciò che serve per arrivare dove vuoi!

Ma permetterti di rompere alcuni schemi e credenze è la prima decisione difficile e grande.

Farlo non significa tradire qualcuno, ma al non farlo tradisci te stessa.



Significa solo che fai scelte per permetterti di essere libera e responsabile, di creare te stessa!



Se tutto andrà secondo i piani , 2014 sarà un grande anno per me .

Vorrei che lo sia anche per te! Divertiti, ridi e godi di ciò che fai.



Spero di poter condividere alcuni di questi momenti con te!



Con un grande abbraccio e affetto, tutto il meglio per questo nuovo inizio ! 

Pubblicato in Italiano
Giovedì, 14 Novembre 2013 17:56

Dolori della crescita

Si dice che uno tende a sotto valutare quello che può fare in una vita e sopravalutare quello che può fare in un anno. 

Quanto è vera questa frase!

Sto vivendo le cose che anni fa segnavo nei miei obiettivi. Cose che sognavo.

Concetti che senti, ma non vedi. Cose che sembravano così intangibili, diventano tangibili.

Più passano gli anni, più sposo il concetto che TUTTO TORNA.

Si, tutto torna.

Dico nel senso positivo, e purtroppo anche nel senso negativo.

La bellezza di avere amicizie che durano una vita con persone che magari non vedi per 20, 30 anni e poi quando le ritrovi ti rendi conto che ora la relazione è ancora più forte e più vera di prima.

La soddisfazione di ricevere la chiamata di una persona che un giorno anni fa, ti sentì in un corso e le tue parole i tuoi concetti le rimassero impresi. Talmente impresi che quando diventa direttore in un’altra azienda ti chiama per un evento importante.

La fierezza di vedere le tue figlie (anche se le mie ancora piccole) muoversi nel mondo con fiducia, sicurezza e gentilezza.

La serenità di riconoscere ai propri genitori quanto ti hanno dato e fatto per te.

Dall’altro canto, arrivano anche i “growing pains” li chiamano gli americani. Dolori della crescita. E sono davvero dolori.

Atteggiamenti, delusioni che non ti aspetti. A me è successo e succede ancora,  ma come tutto, mi sta servendo come grande lezione.

Alcune persone festeggiano e sono davvero felici con e per me.

Altre? Altre invece tutto il contrario.

E questa è la cosa che più mi rattrista.

Mi rattrista il fatto che smetto di essere me stessa con alcune persone. La dove potrei aiutarle o supportarle, non lo faccio più, non lo farò più.

Al punto che non racconto più ad alcune persone le cose che faccio o voglio fare. Non sono in grado di gestirlo e ne anch’io.

Ci ho messo un po’, troppo, per arrivarci, ma anche questa è una grande lezione di vita per me e tante altre persone con le quali lavoro e conosco.

E’ che uno vorrebbe che le persone alle quali vogliamo bene, siano felici come noi dei traguardi che raggiungiamo o i cambiamenti che ci prefissiamo. Ma purtroppo non è sempre così.

Le nostre aspettative vengono totalmente troncate!

Le solite aspettative che ci fanno fare tutto da soli. Ci aspettiamo, non accade, rimaniamo deluse. E spesso, questa delusione fa male.

Ricorda che puoi controllare solo quello che fai tu.

E quindi arriva il momento della verità, della realtà, dove devi scegliere cosa dire a chi o fare con chi.

Eh si, mi dispiace. E’ proprio così.

Questo non vuol dire che smetti di vedere o condividere con alcune persone.

Vuole dire che ridimensioni la tua relazione e le tue aspettative. Poi, le cose arrivano da se…TUTTO TORNA!!!

Vorrei che il concetto che voglio passare sia chiaro.

Uno dei motivi più forti per il quale scegliamo di non cambiare e per non fare saltare il nostro sistema, la nostra rete. I nostri amici, famiglia, matrimonio, colleghi. Ma è molto difficile avere tutte le relazioni che soddisfino tutti i nostri bisogni. La dove con alcune persone possiamo condividere alcune cose, lo facciamo. Altrimenti passiamo un momento piacevole e basta, va bene lo stesso.

Le persone vanno e vengono. A quelle a cui tieni di più, gli terrai lo stesso perché sicuramente sarai disposta a fare cose che con altre non faresti.

 

L’importante è che tu abbia ben chiaro cosa vuoi e perché lo vuoi.

 

Andare avanti sulla tua strada. Rimanere coerente con chi sei e cosa vuoi. Perdere persone durante il cammino fa molto male, ma pensa a quelle che conoscerai e con le quali invece crescerai!

Poi, quando ti arrivano i dolori della crescita, fai qualcosa che invece ti fa bene. Coccolati e curati che poi ti passerà.

Pensi a tutto quello che hai fatto fino ad ora? Immagina allora ancora quante belle cose che farai nel futuro!

Buon fine settimana!

Pubblicato in Italiano