Venerdì, 12 Luglio 2013 17:02

Trasformiamo questa crisi!

Buon Natale a tutti!

E’ vero che siamo in tempi di crisi, é impossibile non rendersene conto o viverlo in qualche modo di prima persona.

Più passano gli anni, più sono convinta che sia una crisi di valori, di amore, di felicità. Troppi musi, lamentele e arrabbiature.

E’ una crisi di prendersi le proprie responsabilità su quello che ci accade, e di dare la colpa a tutti tranne che a noi stessi. Così è troppo facile e alla lunga non porta a niente di buono.

Quante persone senti che si lamentano o fanno le vittime? Che qualsiasi cosa la o lo fa arrabbiare o infastidirsi? Per cosa? Come questi atteggiamenti possono aiutare a qualcosa? In niente! Servono solo ad alimentare il malessere. A me personalmente fa solo che allontanarmi come immagino anche a te.

Ricordo che nell’articolo di fine 2011 scrissi di fermarti un attimo per riconoscerti quanto avevi fatto. Ti ho consigliato di prendere un attimo il fiato e goderti le cose che avevi fatto ed ottenuto.

Per il 2013 vorrei aggiungere: Prendi in mano la tua vita e le tue azioni.
Osserva dove, anche a livello micro, puoi fare qualcosa per aiutare a uscirne da questa crisi.

Dove un tuo sorriso può cambiare in meglio la giornata a una persona, una chiamata a qualcuno che non senti da tanto, e tante, tante altre cose. Sono sicura che qualcosa ti viene in mente!
Anche solo la buona intenzione. Basta solo che tu focalizzi i tuoi pensieri su cose positive in vece di cose negative. E’ così facile!

T’invito a farlo. Ogni volta che parte la tentazione di lamentarti, fermati e cambia quel pensiero. Pensa a qualcuno che ami, in una situazione che ti fa ridere, e come vorresti che sia.

Penso che così, tutti insieme, potremo fare passare questa crisi!

Ti auguro un 2013 DIVERTENTE E DI TANTI SUCCESSI!

Un grande abbraccio Natalizio,

Nancy

Pubblicato in Italiano
Venerdì, 12 Luglio 2013 17:01

Voglio la mia Porsche!

Qualche settimana fa, ho avuto la fortuna di partecipare a un evento organizzato da due aziende leader nel mercato. Porsche e Brembo – l’azienda leader mondiale che produce freni – 100% Bergamasca!

Questa esperienza mi ha molto inspirata e ancora una volta confermata la mia beata ignoranza!

Un visionario, un individuo che voleva di più, una persona come il Dr. Ferry Porsche che disse:

“Non riuscivo a trovare la macchina sportiva dei miei sogni, così l’ho costruita da solo”.

E quindi mi sono ritrovata ancora una volta al mio tanto caro concetto e ormai motto di Create Yourself e di come ogni volta che parlo con la mia cara Lynn, magari dopo averle buttato tutta la mia rabbia o frustrazione (ultimamente ne ho tanta), fa una risatina e mi dice: “E quindi, come vorresti che fosse?”.

E, boom!

Mi riporta a prendermi piena responsabilità della mia vita; dei miei risultati e a pensare, pensare oltre la mia mente per trovare soluzioni che mi facciano arrivare dove voglio arrivare.

Nessun altro, ma io. Il signor Porsche non trovava la macchina che voleva, e quindi, l’ha creata!

Ultimamente anche Gucci mi ha fatto pensare fuori dal mio ‘box’, come dicono gli americani. Dal non piacermi le classiche borse, all’avere adesso il più bel portafoglio che abbia mai avuto!

Tendevo a giudicare il “significato” del marchio Porsche. Giudicavo Gucci per il classico modello di borsa che conoscevo e basta. E, invece, c’era tanto, tanto di più dietro questi grandi marchi.

La verità era che pensavo di non potermeli permettere – anche se potevo! La mia mente non mi lasciava, e quindi mi convincevo che non mi piacevano.

E con queste etichette o pregiudizi, venivano tanti atteggiamenti e limiti che mi ponevo. Giudizio nei confronti di persone o situazioni. Le persone che guidano una Porsche sono così o colà. Chi si veste in un certo modo é così.

Non va bene!

Sto parlando di tre cose:

  • Attenzione ai tuoi pre-giudizi perché sicuramente ti stai auto limitando,
  • Vai oltre. Pensa a quello che vuoi e vai a prenderlo! Male che vada non lo ottieni, ma hai provato! Non è questo che diresti ai tuoi figli?
  • Cosa c’è di male nel volere the best? Ci sarà un motivo per il quale alcune cose costano più di altre.

Questo vale per il mondo della moda, l’automotive, il Coaching, scuole, la tua coppia, tate…tutto!

Le cose belle costano perché c’è tanto lavoro dietro. C’è la costante ricerca dell’eccellenza e di essere EXTRAordinary, fuori dell’ordinario.

La maggioranza delle persone che hanno successo è perché se lo guadagnano lavorando o hanno grande idee, non ci sono santi!

Nei miei giorni da single, ho viaggiato in una Porsche ed è li che cominciai a innamorarmi. Tac…il rumore della porta quando chiude. Precisa, solida, perfetta. Bellissima! Conoscevo la persona che la guidava, e molto bene ;) .

Questo cambiò il mio modo di vedere le persone che guidavano le Porsche. Che facile! Bastò solo che io conoscessi una persona per cambiarmi l’idea che avevo di quel marchio.

Stessa cosa con I marchi di “lusso”. Camminando per via Montenapoleone, con la mia nipote Anna che era venuta a trovarci da Lima, sono entrata nei negozi dove non ero mai entrata e ho creato una esperienza totalmente bella e divertente.

I venditori erano gentili, ho aggiunto un po’ di cose alla mia wish list, e mi sono resa conto di quanto mi sono persa per i miei maledetti pregiudizi. Che limitata…wow!

Per quanto riguarda la mia Porsche. In realtà io non la voglio. Voglio che Claudio abbia la sua Panamera, mi porti un po’ in giro e lasci che io la guidi ogni tanto!

Allora…mani all’opera!

Adesso che finisce un altro anno, che pregiudizi potresti cambiare o addirittura lasciare andare?

E per il nuovo ciclo che comincia con il 2013, pensa in modo diverso per CREATE YOURSELF (Creare te stesso)!

Felici Feste!

Ti abbraccio,

Nancy

Pubblicato in Italiano