Guarda quello che ti fa più paura e vai in quella direzione

Gli ultimi due giorni ho partecipato al World Business Forum. Un contenitore di persone geniali, imprenditori, scrittori, ricercatori, pionieri, dove il tema era “Story Maker”. Personaggi come Sir Richard Branson, Seth Godin, Davide Oldani, Sarah Lewis e tanti altri. Da tutti ho preso tanti spunti d’ispirazione, tanti, tanti. Quella che mi ha impattato immediatamente, è: guarda quello che ti fa più paura e vai in quella direzione. GUARDA QUELLO CHE TI FA PIU’ PAURA E VAI IN QUELLA DIREZIONE. Il comune denominatore di tutti era che il futuro è incerto, niente si può ormai prevedere. Quindi applica più che mai…

Crea te stessa

Una giornata tutta tua per ridefinirti come donna e diventare, come dico io: “encantada de conocerte”, cioè innamorata di te stessa e per incontrare persone che, come te, amano crescere divertendosi. SCOPRI DI PIU': CLICCA QUI

Minimal con le cose, Maximal con le tue scelte

Sto preparando le valigie per andare a un evento e vorrei condividere con te un concetto super basilare, ma importantissimo: BUTTA o meglio ancora, REGALA le cose che non ti servono! Penso specificatamente a due macro gruppi di cose da lasciare andare: Il primo, e secondo me il più importante, BUTTA le cose che ti hanno regalato altre persone che non ti vogliono bene. O quelli delle persone che ti vogliono bene ma il regalo è stato fatto un po’ così al caso. Regalato non con amore ma piuttosto perché si sentivano in dovere. Queste sono le prime cose da…

Bastano 5 minuti al giorno

Aristotele diceva: "Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. L'eccellenza quindi non è un atto, ma un’abitudine". Oggi voglio parlare di abitudini, spazi da ritagliare a voi stesse che diventano abitudini, piccoli rituali. Rituali che dentro la tua quotidianità di fare la mamma e tutte le altre cose che fai, ti caricano di belle emozioni. La continua sfida di una mamma nel work force è conciliare la vita tra lavoro, famiglia, divertimento, una relazione con il proprio partner, ecc. con tutto quello che questo comporta, i sensi di colpa, di dovere e piacere. Molte delle donne con le quali parlo sono…

Il mio augurio per le Donne

Io faccio il lavoro che faccio perché lo adoro, ci credo e sono convinta che, nel nostro piccolo, noi Donne possiamo cambiare il mondo! Lo possiamo cambiare essendo ed esprimendoci al nostro massimo. Senza lotte né scontri, solo essendo chi sappiamo di poter essere con pazienza, amore e restando centrate con il nostro essere e la nostra anima. Per le Donne che facciamo anche le mamme, questo vale ancora di più perché noi siamo creatrici di persone. Persone che, se hanno l’ispirazione giusta, diventano persone forti, serene e felici, che a loro volta aiutano a creare altre persone forti, serene…
Pagina 1 di 10